♥♥♥ Benvenute a tutte voi che siete arrivate qui, nella mia casetta virtuale. Se vi farà piacere, potrete condividere con me le cose che amo di più creare con le mie mani, dal crochet, al cucito, al ricamo, nonchè delle ricettine da sperimentare per voi e per chi amate ♥♥♥

venerdì 12 gennaio 2018

La ricetta della mia frolla per crostate e biscotti


Molti anni fa, ben 32 anni, un'amica calabrese, Rosa, mi insegnò una ricetta per ottenere una frolla per fare crostate o biscotti davvero speciale.

Da allora io la faccio sempre e riscuote un notevole successo. L'ho insegnata ad una miriade di persone, ed ha varcato anche l'Oceano, quando Chiara, una cugina acquisita alla quale voglio molto bene, si trasferì con il marito negli Stati Uniti per lavoro.

E, quest'oggi, la condivido con voi.


Ingredienti:

180 gr. di farina "O"
75 gr. di zucchero
80 gr. di burro a temperatura ambiente
1 bustina di vanillina
la buccia grattugiata di un limone (oppure una fialetta)
mezza bustina di lievito per dolci
1 tuorlo d'uovo
1 bicchierino di latte


Procedimento:

In una ciotola versate la farina, il lievito, lo zucchero, la vanillina e la buccia del limone grattugiata (oppure una fialetta all'aroma di limone). Mescolate il tutto.

Aggiungete il burro a temperatura ambiente a tocchetti. Sbattete il tuorlo d'uovo dentro al bicchierino di latte e unitelo al composto.

Rimescolate con cura il tutto e formate una palla. Lasciate riposare in frigo per una mezz'oretta.

Trascorso il tempo, prendete una teglia da crostata e stendete l'impasto con le mani, tenendo da parte un pò d'impasto per fare la classica griglia se decidete di farcirla con la marmellata.

Io, in questo caso, ho fatto solo la base perchè l'ho farcita con crema pasticcera e frutta.

Infornate a forno già caldo a 180° per 30' se si tratta solo della base, mentre cuocetela per 40' se ci metterete la marmellata.

Potete prepararla tranquillamente in anticipo, anche di una settimana. L'importante, in questo caso è che l'avvolgiate in pellicola e conservarla in frigo.


E questa crostata alla frutta, che ho preparato oggi pomeriggio, sarà uno dei dolci per domani....il motivo? E' il compleanno di mio figlio Nicolò, che compirà 25 anni.

L'altro dolce è il classico Tiramisù di cui lui va ghiotto, come per la crostata alla frutta.

E il pranzo...beh, sarà una sorpresa.....e solo cose che a lui piacciono, of course ♥!

E sarà solo l'inizio di una serie di feste per lui: in famiglia, con la sua ragazza, con la squadra di calcio, con gli amici....insomma gente, la cucina di "zia Polly" sarà a pieno ritmo.......

ed io ne sono felice, perchè Nicolò lo merita!

Auguri a te figlio mio, e non finirò mai di ringraziare il cielo di averti avuto.

Perchè sei un figlio splendido, qualche volta cocciuto, ma di una maturità,
sensibilità, tenacia, forza d'animo e coraggio da far invidia a persone
abbondantemente mature.

Orgogliosa all'infinito di te!

Alla prossima mondo.

♥ zia Polly ♥


martedì 9 gennaio 2018

Come ho nascosto un'antiestetica pubblicità del mio nuovo calendario


E rieccomi. Innanzitutto auguro buon anno a voi. Come avete passato il periodo Natalizio? Avete fatto bagordi? Ci sta, almeno a Natale lasciamo da parte la dieta.

Qualcuna/o di voi ha avuto l'influenza? Consolatevi, una bella fetta d'Italia è stata, o lo è ora, a letto.

Io ho trascorso queste festività in famiglia, in semplicità ma con tanta armonia e gioia di stare tutti insieme, mangiando, chiaccherando e ridendo un bel pò.

Ma veniamo a noi. Il progetto di cui vi parlo oggi riguarda il calendario.

Spesso, negozianti a cui ci si rivolge abitualmente, a Natale danno in omaggio un calendario con su scritta la pubblicità della loro attività.

Uno di quelli che ho ricevuto io, era di una ferramenta a cui mi rivolgo sempre per acquistare materiale che mi serve.

Francamente, non mi piaceva vedere nella mia cucina sto calendario con quella scritta che stonava, proprio non lo potevo vedè! E allora mi è venuta un'idea.....



Ho creato una sorta di "cappuccio" in cotone bianco. Al centro dello stesso ho applicato un nastro che avevo acquistato presso lo stand de "Il Telaio di Povolaro" un anno fa quando sono stata ad "Abilmente". QUI troverete il link di questo negozio, vende anche on line. Ha delle cose davvero stupende!

Ho praticato un foro esattamente dove si trovava sul calendario, ho ricamato tutt'intorno allo stesso il punto asola, passato un filo di lino, applicato uno zig zag color grezzo (non ho scelto il rosso, mi pareva facesse troppo Natale) e...voilà il mio calendario ora è più accettabile.

♥ ♥ ♥ ♥ ♥

Alla prossima....se vorrete.

♥ zia Polly ♥

venerdì 22 dicembre 2017

I miei biscottini di Natale





Solo 3 giorni, mancano solo tre giorni al Natale.

Ogni anno preparo dei biscottini di Natale che dono a tutte le persone a cui voglio bene, ad amici, parenti e...a chi porto in particolar modo strettissimo nel cuore.

E' una ricetta semplicissima che faccio da sempre e, come sempre, sono graditi e attesi per ogni Natale.

Volete provare a farli anche voi? Ecco la ricetta ^_^.


Ingredienti:

80 gr. di burro ammorbidito
80 gr. di zucchero
1 uovo intero
130 gr. di farina
zucchero a velo 


Procedimento: 

Lavorare a crema il burro con lo zucchero, unire quindi l'uovo e la farina.

Formate una palla, avvolgetela nella pellicola, e fatela riposare in frigo per una mezz'oretta.


Trascorso questo tempo, prendete un foglio di carta da forno, infarinatelo leggermente e tirate la pasta con il mattarello di uno spessore di circa mezzo centimetro.


A questo punto tagliate con i vostri taglia biscotti.


Prendete la leccarda del forno, copritela con carta forno e adagiatevi sopra tutti i vostri biscottini.

Infornate a forno già caldo a 160° per 10 massimo 15 minuti.

Sfornate, lasciate raffreddare e spolverizzate con zucchero a velo.

Io li confeziono dentro a dei sacchetti in cellophane trasparenti e aggiungo un fiocchetto Natalizio come decorazione.

Ho sempre un piatto con questi biscottini, pronti per essere serviti accompagnati ad un caffè, the o cioccolato caldo per le persone che vengono a farci visita durante questi giorni di festa.

Si conservano molto bene e a lungo.......se durano ;).

♥ ♥ ♥ ♥ ♥

Si usa dire che a Natale si è tutti più buoni.

Io invece credo che lo si dovrebbe essere tutto l'anno.

Non esiste il "bonus Natalizio".....e che è....più o meno cattivi durante l'anno e santi a Natale?

No gente, impariamo ad essere corretti ogni giorno, soprattutto con noi stessi.

E anche quando le cose non vanno bene, beh facciamo un bel respiro, manteniamo i nervi saldi ed affrontiamo ciò che la vita ci presenta.

Dopo una tempesta arriva sempre il sole.

E lo dico io che di tempeste ne ho passate all'infinito.

Auguri, auguri ad ognuna/o di voi, a chi mi segue in silenzio, a chi mi scrive privatamente senza lasciare commenti, alle mie amiche bloggher con le quali ho instaurato un rapporto speciale e che ci lega da un affetto grande.

A chi non sto simpatica, a chi crede io non sia come mi racconto qui, a chi attinge dalle mie creazioni e ricette.

Io non porto rancore, sono serena, io sono così e, come spesso in questi 7 anni di blog ho scritto, la vita è un lampo e quindi, viviamola al meglio e con la pace nel cuore. L'esistenza nella rabbia rabbuia ogni giorno della nostra vita e oscura gioie che sfuggono agli occhi di chi ha perduto la luce.

Con affetto sincero

♥ zia Polly ♥






giovedì 21 dicembre 2017

Un'idea dell'ultimo minuto per un pensiero per Natale



Lo so, molte di voi come me, stanno correndo in questi ultimi giorni per mille e più commissioni per il Natale che, praticamente, è già qui!

Pochi giorni fa, ricevo una telefonata da una mia amica "Oddio Paola, sono a corto di idee e devo fare ancora qualche regalo, ma non so cosa fare e non ho più tempo. Me la dai un'idea, pleeeeeeeeeese'"

Ed ecco il mio suggerimento per la mia amica Bea, dopo averle chiesto a chi doveva ancora fare un dono natalizio.




Un vaso ermetico, con all'interno dei fagioli secchi, un'etichetta ricamata e rifinita con trine che richiamassero il colore del contenuto. L'idea le è piaciuta parecchio e mi ha chiesto se potevo prepararglielo io.

Detto, fatto! 

Se qualcuna di voi è a corto d'idee, questo potrebbe essere un consiglio. 

Si può variare il contenuto, mettendo ceci secchi, lenticchie, cicerchie, orzo, farro.

Non sapete ricamare? Ma potete ovviare scrivendo con un pennarello indelebile, o componendo la scritta del cereale con dei timbri.

In poco tempo, potrete ottenere un dono utile (prodotto e vaso da riutilizzare) e sarà sicuramente gradito.

♥ ♥ ♥ ♥ ♥

Sto ricevendo diverse mail dopo il mio ultimo post.

Ringrazio tutte coloro che mi stanno dimostrando il loro affetto e stima.

Ci sto pensando donne, sto pensando soprattutto ad una mail in particolare che ho ricevuto, che mi ha fatto riflettere molto.

E' vero, la correttezza è di pochi, come è di pochi la bontà VERA che arriva dal cuore.

Se vorrete, domani, tra una corsa e l'altra, a Dio piacendo posterò una ricettina dolce per queste festività.

♥ zia Polly ♥


venerdì 1 dicembre 2017

Muffin all'arancio



I muffin si possono fare in molti modi, ed io oggi ve li proporrò nella versione all'arancio, che è il frutto tipicamente invernale.

Partiamo?


Ingredienti:

2 uova intere
succo e buccia di un arancio biologico
120 gr. di zucchero semolato
80 ml. di olio di mais
20 ml. di latte
100 gr. di farina "O"
1 bustina di vanillina
mezza bustina di lievito per dolci
zucchero in granella



Procedimento:

Lavate bene l'arancio biologico, grattugiate la buccia, spremetelo e versate il tutto in una ciotola. Unite subito lo zucchero, le uova, la vanillina, il lievito e la farina e mescolate il tutto energicamente. Se avete uno sbattitore elettrico sarete facilitate, così non correrete il rischio che si formino grumi.

Aggiungete l'olio ed il latte e rimescolate nuovamente.



Prendete uno stampo per muffin e adagiatevi, all'interno di ogni foro, i classici pirottini di carta.

Riempiteli per due terzi e mettete sopra ad ognuno di essi un pò di zucchero a granella.

Infornate a forno già caldo a 180° per 15-20 minuti.

Sentirete che profumo si sprigionerà durante la cottura ^_^!

♥ ♥ ♥ ♥ ♥

Il blog va in pausa, per i motivi che ho spiegato nel post precedente.

Non credo chiuderò il blog, vedo molti ingressi e i miei post che maggiormente sono i più cliccati.

Diciamo che devo pensare, valutare, vedere, chiarire e capire un pò di cose.

Per questa ragione lo lascio aperto, perchè chi ha voglia di attingere a idee dalle mie creazioni, dalle mie ricette, possa continuare a farlo.

Sicuramente tornerò per farvi gli auguri di Natale, ci mancherebbe!

"Il segno del passaggio delle persone non dipende da quanto ti sono state accanto, ma da quanto ti hanno lasciato dentro."

♥ zia Polly ♥





mercoledì 29 novembre 2017

Una minuscola ghirlandina Natalizia - Una mia riflessione riguardo il mio blog


Oramai siamo in pieno periodo pre Natalizio. Vetrine addobbate a festa, luminarie già accese nelle strade delle nostre città, paesi.

E anche le nostre case si stanno preparando per il Natale. L'ho fatto anch'io, l'unica cosa che mi rimane da fare è l'albero che, come tradizione della nostra famiglia, facciamo l'8 dicembre.

La Sig.ra Rosa mi ha chiesto di preparare per lei una piccola ghirlandina da appendere ad una finestrella dalle ridotte dimensioni della sua taverna.

Voleva una cosa semplice, nelle tonalità del rosso, rosso-bordeaux e possibilmente con elementi veri essiccati.




Ed ecco il risultato, una minuscola ghirlandina con bacche essiccate vere, e solo qualcuna dipinta appena in oro ed una in bianco.














Un doppio fiocco a decorarla, uno in tinta unita di raso rosso, ed un altro a quadretti vichy bianchi-rossi.
Un gancetto di ferro posto sul retro, per poterla agganciare.













Quando la Sig.ra Rosa l'ha vista mi ha detto "Ma è una coccolina, che amore!".

Non c'è soddisfazione più grande riuscire a soddisfare le richieste di una persona, soprattutto se si va alla cieca, con indicazioni generiche.

♥ ♥ ♥ ♥ ♥

Prima di salutarvi voglio condividere con chi passerà, qui nel mio blog, una riflessione.

Sto meditando di sospendere la pubblicazione di post, almeno per un periodo.

Non sto a dirvi quali sono le motivazioni, che ci sono, preferisco non entrare nel merito.

Ho anche pensato di chiudere il blog e ne ho parlato con alcune vecchie amiche blogger, che stanno cercando di dissuadermi.

Nel frattempo vi aspetto per la ricetta di venerdì e poi.....vedrò che fare.

♥ zia Polly ♥















venerdì 24 novembre 2017

Sbrise al forno



Dalle mie parti questi funghi vengono chiamate "Sbrise", mentre in altre regioni d'Italia assumono il nome di Orecchioni, Fungo Ostrica e molti altri.

Le sue proprietà vanno dall'essere un antinfiammatorio, antiaggregante piastrinico, ipocolesterolemizzante, stimolante del sistema immunitario, antiossidante. 

Generalmente vengono fatti ai ferri, ma un'ottima variante per degustarli al meglio è la ricetta che vado a proporvi.



Ingredienti:

1 kg di Sbrise
3 cucchiai di parmigiano grattugiato
2 cucchiai di pangrattato
sale e pepe q.b.
olio extravergine d'oliva


Procedimento:

Suddividete questi funghi e sciacquateli velocemente sotto l'acqua corrente.

Rivestite con carta da forno la leccarda che usate nel vostro forno.

In una ciotola versate il parmigiano ed il pangrattato e aggiungete a filo  l'olio e.v.o fino a quando otterrete un composto morbido.

Spargetelo sopra i funghi ed infornate a forno già caldo a 200° per 30 minuti.

E' un ottimo contorno, delicato ma allo stesso tempo saporito.

♥ ♥ ♥ ♥ ♥

Un w.e. energico, positivo, intenso e
pieno zeppo di momenti
intrisi di ogni bene a voi.

♥ zia Polly ♥